La guida definitiva agli sport di forza per veterani

Adapted Weightlifter

I membri delle forze armate seguono un rigoroso addestramento fisico e sono tenuti a fare enormi sacrifici personali. La differenza nella vita di tutti i giorni tra il lavoro militare e il servizio postale può essere netta, in particolare quando si tratta di forma fisica e trovare un rinnovato senso di comunità.

Ecco perché stiamo andando approfondire gli sport di forza come opzione praticabile per i veterani. Gli sport di forza non solo possono aiutare i veterani a mantenere o riacquistare la loro forma fisica, ma possono anche contribuire a soddisfare il bisogno di una struttura di supporto amichevole composta da una comunità di persone che la pensano allo stesso modo.

Di seguito sono riportati alcuni degli argomenti principali di questo L’articolo discuterà:

Oltre a una migliore educazione su come gli sport di forza possono costruire la forza del corpo e la comunità, questo articolo mira a fornire risorse nel mondo degli sport di forza e informazioni sui suoi vari eventi competitivi.

Strength Sports

The Appeal of Strength Sports For Veterans

Sport di forza: powerlifting, sollevamento pesi olimpico, strongman e CrossFit – possono essere tanto per migliorare te stesso quanto per alimentare un senso di competizione contro altri atleti. Gli obiettivi che gli atleti di sport di forza si prefiggono possono essere flessibili.

Quindi gli sport di forza possono essere utili a chiunque, fornendo struttura e routine l come migliorare la salute fisica e mentale. Parliamo di cosa possono offrire specificamente per i veterani .

Physical Fitness

The Center for Disease Control and Prevention (CDC ) ha osservato in uno studio del 2017 che la maggior parte dei veterani che vivono negli Stati Uniti ha problemi di peso significativi : (1)

Tra i quasi 21 milioni di veterani militari che vivono negli Stati Uniti, il 64,0% delle donne e il 76,1% degli uomini sono in sovrappeso o obesi, tassi più alti rispetto alla popolazione civile (56,9% delle donne e 69,9% degli uomini)

Per i pensionati dell’esercito, la quantità media di peso ingrassato nel loro primo anno dall’esercito è di quattro libbre. Più significativamente, porta a una tendenza all’aumento di peso continuo .

Uno studio dell’US Army Public Health Command ha rilevato che “ o i tassi di affezione per [veterani] sono significativamente più alti rispetto alla popolazione generale della stessa età . Inoltre, il tasso di obesità tra questi pensionati dell’esercito è il doppio rispetto ai soldati in servizio attivo “.

Lt. Il colonnello Sandra Keelin, dietista registrato presso il comando della sanità pubblica dell’esercito degli Stati Uniti, ritiene che la probabile causa dell’aumento di peso per i pensionati sia causata da una combinazione di riduzione dell’attività fisica senza un aggiustamento per abbassare l’apporto calorico complessivo .

Gli sport di forza possono aiutare a stabilire una routine per l’attività fisica, che può consentire la costanza necessaria per costruire la forza. Uno studio nel Journal of Sport Rehabilitation ha rilevato che l’allenamento di ciascun gruppo muscolare due volte a settimana fornisce il massimo beneficio . (2)

US Army Performance Triad

Per i veterani che desiderano migliorare la loro salute generale, l’esercito suggerisce di utilizzare la triade delle prestazioni dell’esercito americano, che si concentra sul sonno, attività fisica e alimentazione. In termini di attività, gli sport di forza possono essere la strada per aumentare l’attività fisica offrendo allo stesso tempo ulteriori fattori motivanti oltre al semplice desiderio di “essere più attivi”.

discutere alcuni di questi fattori.

Deadlift Veteran
Immagine tramite Shutterstock / Oleksandr Zamuruiev
Secondo un sondaggio del Pew Research Center condotto il 3 giugno 2019, il 47% dei veterani afferma che adattarsi alla vita civile dopo aver lasciato il servizio militare è stato difficile . (3)

Questo era vero indipendentemente dal tipo di ambiente in cui i veterani tornavano a casa: rurale, suburbano o urbano. Uno studio del 2017 condotto dal Center for Innovation and Research presso USC School of Social Work ha stabilito che “le tendenze generali mostrano che entrare nella vita civile continua ad essere difficile indipendentemente dal luogo . (4)

Coinvolto in quello studio era Michael Henderson, un ex marine che ha prestato servizio per quattro anni in Iraq, che ha scoperto che il college forniva una struttura che lo ha aiutato creare una vita separata da quella militare .

“Ti abitui a tutto in sincronia e all’improvviso devi creare quella routine per te stesso. Penso che sia lì che sono caduti molti amici che ho avuto dal Corpo. Non avevano qualcosa da sostenere. “

Anche l’allenamento degli sport di forza e la sua comunità potrebbero essere in grado di svolgere questa funzione: fornire una struttura ai veterani che ne hanno bisogno .

Sebbene CrossFit sia un passo avanti nello spazio del fitness funzionale – allenamento che prepara il corpo per i movimenti e le attività quotidiane – incorpora il sollevamento pesi olimpico. Ecco cosa ha detto Chris Guerrero, presidente di CrossFit Westchester, quando si tratta di costruire una comunità di fitness:

“La comunità è un luogo in cui i vulnerabili si sentono a proprio agio nel fallire tutte le volte che riescono. È attraverso il fallimento che si verifica la vera crescita … dove si incoraggia a sforzarsi, poiché è lì che si fanno progressi. Alla fine della giornata la comunità è un luogo in cui si incontrano amici di tutte le età e ceti sociali. Stiamo letteralmente cercando di sciogliere il loro stress . “

Riduzione dello stress

Il militare e le donne di servizio delle forze armate statunitensi spesso sopportano lunghi periodi di stress non riconosciuto durante il servizio attivo che hanno effetti duraturi anche dopo il ritiro. Secondo l’American Addiction Centers (AAC):

“Sebbene i fattori di stress individualmente non possano causare effetti tossici, insieme possono creare un effetto additivo a cascata”. 

Lo stress può anche essere un deterrente fisico attività. Secondo una recensione del Journal of Sports Medicine , l’esperienza dello stress compromette gli sforzi per essere fisicamente attivi . (6)

Quindi, come possono gli sport di forza e le loro comunità aiutare ad alleviare questi sintomi?

L’idoneità fisica di per sé è stata dimostrata più e più volte per aiutare ad alleviare lo stress. Secondo uno studio del Neuro Endocrinology Letters, anche otto settimane di allenamento di resistenza possono ridurre il cortisolo, un ormone che colpisce il sistema nervoso automatico, e lo stress tra le persone con PTSD. (7)

Inoltre, l’allenamento ha un effetto positivo significativo sul sonno. Uno studio del 2018 pubblicato su Sleep Medicine Reviews ha concluso che “l’esercizio di resistenza cronica migliora tutti gli aspetti del sonno, con il massimo beneficio per la qualità del sonno”. 

Incorporare uno stile di vita di formazione costante al fine di ridurre lo stress è senza dubbio supportato dalla scienza e dai punti di vista personali di molti veterani. Il Wounded Warrior Project (WWP) ha condotto un sondaggio che ha rivelato che quasi il 30% degli intervistati ha affermato che l’attività fisica si è dimostrata utile per la propria salute mentale.

Uno studio pubblicato su The Journal of the American Osteopathic Association ha rivelato che l’attività fisica è ancora più efficace quando ci si allena con altri . I ricercatori l’hanno scoperto l’allenamento fisico in gruppo ha abbassato i livelli di stress dei partecipanti del 26% in più rispetto agli individui che si sono allenati da soli .

Sforzandosi di entrare a far parte della comunità degli sport di forza, di persona o online, può anche fornire la responsabilità necessaria non solo per presentarsi e formarsi, ma anche per allenarsi più duramente di quanto gli individui altrimenti farebbero da soli.

Concorrenza

La competizione è un utile strumento motivazionale per andare in palestra e un mezzo per ritenersi responsabili. Inoltre, competere contro atleti che sono percepiti come più forti da una determinata metrica può anche aiutarti a ottenere prestazioni migliori.

Uno studio del Journal of Sport and Exercise Psychology ha determinato le persone che si allenano con un partner più capace hanno migliorato le loro prestazioni atletiche del 24% (9).

Anche l’allenamento per la competizione può ridurre lo stress . Uno studio ha scoperto che la frequenza, la durata e l’intensità dei fattori di stress organizzativi – una serie di ventitré elementi legati allo stress – si sono abbassati per sei settimane a seguito di una competizione a cui un atleta si è preparato per almeno sei settimane.

Considerazioni speciali per i veterani che possono essere disabili

Per i veterani che hanno subito un infortunio fisico che impedirebbe loro di competere in competizioni non adattive, esistono misure messe in atto in modo che siano ancora in grado di competere.

Powerlifting

Gli atleti con disabilità competono nella distensione su panca su una panca da competizione adattata contro altri concorrenti nella loro classe di peso. I concorrenti abbassano la barra fino al petto e poi la premono verso l’alto fino alla lunghezza delle braccia fino a quando i gomiti non sono bloccati. Come con la maggior parte delle gare di powerlifting, agli atleti sono consentiti tre tentativi.

Il powerlifting, più specificamente la disciplina della panca, è stato praticato ai Giochi Paralimpici sin dal suo inizio nel 1964.

Adapted Weightlifter
Immagine tramite shutterstock 

Sollevamento pesi olimpico

Entrambi i sollevamenti olimpici – snatch e clean & jerk – sono coinvolti nel sollevamento pesi olimpico adattivo. È possibile effettuare regolazioni per soddisfare le esigenze specifiche di un particolare atleta, ma i movimenti e gli obiettivi di base di ogni sollevamento rimangono gli stessi: bloccare il bilanciere in alto.

Entrambi i sollevamenti olimpici possono essere sollevamenti a braccio singolo eseguiti dagli atleti che hanno accesso solo a un braccio. È possibile apportare modifiche allo snatch per gli atleti che richiedono una sedia a rotelle. Di seguito è possibile vedere un esempio di come appare uno strappo dalla posizione seduta tramite il canale YouTube di Sarah Rudder:

Strongman

Ci sono eventi forzati adattivi sanzionati tenuti a una concorrenza più elevata. Una delle più conosciute è la categoria degli uomini forti adattivi dell’Arnold Classic.

Gli eventi Strongman possono variare a seconda della competizione e dell’attrezzatura utilizzata, ma alcune discipline come lo stacco sono generalmente rappresentate in qualche forma. Per gli atleti strongman adattivi, è possibile apportare modifiche per garantire che i meccanismi della disciplina rimangano. Un esempio di questo è lo stacco da seduto.

Il video qui sotto dal canale YouTube del Guinness World Record illustra il movimento: Martin Tye, uomo forte adattato e veterano dell’esercito britannico, ha ottenuto un record mondiale di stacco da terra da 505 kg / 1.113 libbre da seduto:

Lo stacco ha luogo alle 3:08

Altri eventi strongman adattivi includono l’Hercules Hold, il pull del veicolo / slitta, un variazione delle pietre Atlas, manubri Cyr, lancio della borsa e trasporto del sacco di sabbia.

CrossFit

CrossFit adattivo pratica gli stessi movimenti fondamentali del CrossFit, ma l’attrezzatura può essere modificato per soddisfare le esigenze di uno specifico atleta. Sono disponibili anche versioni adattive per la maggior parte degli allenamenti del giorno (WOD).

CrossFit supporta più divisioni per atleti adattivi nelle competizioni di livello superiore, inclusi i giochi CrossFit: adattamento da seduto e adattivo in piedi. Guarda questa clip qui sotto dal canale YouTube di CrossFit Games dei CrossFit Games 2018 che evidenzia entrambe le divisioni:

Movimenti inclusi: snatch, burpees, ball slams.

Organizzazioni dedicate agli sport di forza per veterani

Ci sono molte organizzazioni che offrono una gamma di aiuto a veterani. Tale aiuto può essere sotto forma di sovvenzioni per iscrizioni in palestra e allenamento personale, programmi personalizzati per aiutare a raggiungere gli obiettivi prefissati, un sistema di supporto in grado di offrire indicazioni quando necessario e molto altro ancora.

Prendi un passaggio

Fondata nel 2010, Catch A Lift (CAL) Grant Program è un’organizzazione senza scopo di lucro che aiuta “i veterani feriti dopo l’11 settembre a ritrovare la loro salute mentale e fisica attraverso l’abbonamento a palestre, attrezzature da palestra a casa, fitness personalizzato e alimentazione programmi e una rete di supporto tra pari. ”

I candidati idonei sono veterani che hanno prestato servizio nelle guerre OEF / OIF post 11 settembre in Iraq o Afghanistan (sono considerate altre aree come il Kuwait caso per caso), sono stati feriti in combattimento (PTSD è un infortunio da combattimento) e sono valutati dal VA al 50% o superiore per gli infortuni da combattimento. Almeno un infortunio da combattimento deve essere valutato al 30% o superiore con il punteggio cumulativo per gli infortuni da combattimento pari o superiore al 50%. Qualsiasi veterano con un cuore viola proveniente dall’Iraq o dall’Afghanistan soddisferà i requisiti preliminari e sarà in grado di passare al processo di intervista.

Sebbene CAL abbia allenatori civili, la maggior parte del nostro staff tecnico è composta da veterani che sono anche membri CAL . Probabilmente sono stati dove ogni veterano è stato a un certo punto del loro viaggio di fitness. Ciò consente loro di comprendere meglio le sfide che devono affrontare i nuovi membri.

CAL ha raccolto oltre 6,2 milioni di dollari nei suoi sforzi per offrire sovvenzioni annuali finalizzate al finanziamento di programmi per le esigenze di fitness specifiche dei veterani. Offrono anche ulteriore formazione nello spazio fitness ed eventi durante tutto l’anno per creare cameratismo tra i partecipanti al programma. Attualmente hanno oltre seimila veterani nel programma.

Connettiti con CAL tramite il loro sito web.

Adaptive Training Foundation

Adaptive Training Foundation (ATF) è un’organizzazione senza scopo di lucro che lavora con veterani e altri che hanno subito lesioni che alterano la vita per” colmare il divario dalla riabilitazione funzionale di base a sport adattato “.

Il loro programma è triplice:

  • In primo luogo, gli atleti adattivi si allenano per nove settimane di allenamento personalizzato con il sistema di supporto di altri atleti che hanno sopportato difficoltà simili.
  • In secondo luogo, gli atleti si allenano tre volte a settimana per raggiungere un obiettivo determinato in precedenza durante fase uno aiutando allo stesso tempo a costruire la comunità per garantire una migliore responsabilità.
  • In terzo luogo, gli atleti adattivi d’élite possono partecipare a un allenamento prestazionale personalizzato per competere infine in competizioni di alto livello come i Giochi Paralimpici e Invictus.

Connettiti con ATF tramite il loro sito web.

WWP
Immagine tramite Shutterstock 

Progetto Guerriero ferito

Il WWP è un’organizzazione senza scopo di lucro fondata nel 2003 che fornisce una varietà di programmi e servizi per veterani che promuovono il benessere mentale e fisico, nonché consulenza professionale e altre esigenze più specifiche. WWP ha già collaborato con federazioni di powerlifting come Xtreme Powerlifting Coalition (XPC) per organizzare cliniche di powerlifting per veterani.

Connettiti con WWP tramite il loro sito web.

Gerofit

Gerofit è un programma di allenamento della forza personalizzato attraverso il VA per aiutare a migliorare la salute mentale e fisica per i veterani più anziani. È attualmente disponibile presso i sistemi sanitari VA a livello nazionale.

Puoi trovare la sede Gerofit più vicina vicino a te tramite il loro sito web.

Donato Telesca
Immagine tramite International Paralympic Committee (IPC).

USA Paralimpiadi e Giochi Paralimpici

Il Comitato Olimpico degli Stati Uniti collabora con il Department of Veterans Affairs (VA) nel Programma VA Paralympic. Forniscono un’indennità mensile per sostenere i veterani ammissibili alle Paralimpiadi nei loro sforzi per rappresentare la Squadra USA ai Giochi Paralimpici e ad altre competizioni internazionali – le indennità vanno da $ 566,97 a $ 1.070,40 a seconda del numero di persone a carico.

Ulteriori informazioni sulle Paralimpiadi statunitensi tramite il loro sito web.

Invictus Games

Gli Invictus Games sono un evento sportivo multinazionale per militari e donne di servizio feriti che hanno avuto inizio nel 2014 e si sono svolti a Londra, Orlando, Toronto e Sydney. I Giochi del 2020 e del 2022 si svolgeranno rispettivamente a L’Aia, Paesi Bassi e Dusseldorf, in Germania.

Ulteriori informazioni sugli Invictus Games tramite il loro sito web.

Department of Defense Warrior Games

Istituito nel 2010, The Department of Defense (DoD) Warrior Games propone atleti adattivi rappresentare ogni ramo delle forze armate statunitensi e di altri paesi di tutto il mondo in competizioni testa a testa in tredici sport, incluso il powerlifting.

Ulteriori informazioni sui DoD Warrior Games tramite il loro sito web.

Insight From Veterans In The Strength Sports World

Ci sono molti veterani già intrecciati o il tessuto della comunità degli sport di forza come atleti, allenatori, mentori e sostenitori. Abbiamo avuto l’opportunità di acquisire le conoscenze di molti di loro in modo che potessero offrire la loro conoscenza ed esperienza su come gli sport di forza hanno cambiato la loro vita in meglio una volta ritirati dal servizio militare.

KC Mitchell

Mitchell è entrato nella storia il 7 gennaio 2017 alla United States Powerlifting Association (USPA) American Cup Los Angeles Fit Expo, dove è diventato il primo amputato (gamba sinistra) a gareggiare in un incontro di powerlifting approvato dall’USPA nella divisione aperta non adattativa all’età di 31 anni. Ha gareggiato nella classe di peso -110 kg e ha concluso al secondo posto con un totale di 662,5 kg / 1.460,5 libbre.

Mitchell era severamente ferito all’estero da un ordigno esplosivo che la sua unità ha guidato. Ha preso la decisione di amputare la gamba piuttosto che passare attraverso il lungo, doloroso e probabilmente indefinito processo di terapia fisica.

Strength Project ha pubblicato un breve video nel 2016 che documenta alcuni dei L’allenamento di Mitchell e i suoi pensieri su come andare in palestra dopo aver perso una gamba. Durante il suo allenamento per quella competizione USPA a piena potenza, Mitchell è stato in grado di raggiungere tutta la profondità nel suo squat di 147 kg / 325 libbre – qualcosa che non era sicuro sarebbe stato possibile:

“Lo farei piuttosto essere schiacciato sotto centinaia di sterline piuttosto che un giorno non sapere di cosa ero capace. Non mi sono arreso, le persone erano lì per spingermi ed è stato emozionante per me quando l’ho fatto. Non era molto pesante. Era il punto in cui l’ho fatto. “

Avrebbe continuato a squatare con successo 197,5 kg / 435 libbre in competizione.

Alla domanda su cosa direbbe a qualcuno che sta attraversando qualcosa di simile a quello che ha passato, Mitchell ha risposto:

Jason Livingston

Staff Sergeant (US Army ret.) Jason Livingston è un membro coach della CAL che ha iniziato a praticare il powerlifting dopo essersi ritirato dall’esercito come un modo utile per gestire il disturbo post-traumatico da stress.

“M y mia moglie mi ha fatto sedere e mi ha detto che dovevo trovare un modo per affrontare il mio disturbo da stress post-traumatico, stress e ansia. Stavo diventando molto isolato da tutto ciò che mi circondava. Avevo bisogno di uno sbocco sano, quindi mi ha portato le informazioni per Catch A Lift. Sono estremamente grato che mia moglie mi abbia spinto nella direzione del fitness. “

Livingston ha aderito al programma CAL con un peso corporeo di 270 libbre. Attualmente pesa 190 libbre, una perdita di peso di 80 libbre . Sebbene perdere i chili in eccesso sia stato un enorme vantaggio, Livingston ritiene che il più grande vantaggio sia il tempo più facile che ha per far fronte al suo PTSD. Non fa affidamento sui farmaci né si rivolge all’alcol quando si sente ansioso e trova conforto nel sistema di supporto degli altri fornito da CAL.

“… invece di prendere una birra, solleverò. Ho visto troppi veterani andare nella direzione opposta e suicidarsi o finire nei guai. Far parte della comunità del fitness, in particolare con il fondo Catch A Lift, è come tornare in un’unità di linea. Y” hai tutte queste persone che si prendono cura di te e capiscono cosa stai passando . Che si tratti solo di rimettersi in salute o di riprendere la mente, sono lì. “

Ostacoli

Per Livingston, l’esercito è un ambiente esigente sia fisicamente che mentalmente. Tuttavia, ha permesso alla sua spinta di lavorare di più per essere più forte e più veloce dei ragazzi intorno a lui. Ed essendo Sottufficiale, era responsabile dell’applicazione degli standard.

Ma quando ha iniziato a sollevare pesi dopo aver lasciato l’esercito, ha dovuto superare molti ostacoli. Aveva a che fare con lesioni alla colonna vertebrale e al ginocchio oltre al suo peso corporeo più pesante. Faticava a credere in se stesso.

“Avevo rinunciato a me stesso. Ero grasso, fuori forma, dolorante e avevo a che fare con il disturbo da stress post-traumatico, quindi le scuse sono state facili.

Tutto questo era accoppiato con un cattiva alimentazione del mangiare emotivo. Per lui, aveva già superato il punto di non ritorno, quindi “cosa farà male un altro cheeseburger o una pizza in più?”

“Io dovevo avere una conversazione onesta con me stesso e prendere l’impegno di cambiare. “

Quel cambiamento era un powerlifting :

Lavori sempre verso il prossimo obiettivo o PR, che per me è raggiungere uno stacco da 500 libbre. E una volta raggiunto quel PR, non sei mai soddisfatto. Vuoi cercare l’auto-miglioramento e raggiungere il prossimo obiettivo. Nell’esercito, abbiamo costantemente spinto fino a che punto sarebbero andati i nostri corpi. Questo è ciò che penso piaccia a tanti veterani, l’impulso a spingere te stesso a diventare migliore di come eri ieri. “

Conclusione

La scienza e molti altri membri della comunità concordano sul fatto che gli sport di forza possono essere una strada significativa per i veterani per migliorare la propria forma fisica, ridurre lo stress e diventare parte di un affidabile struttura di supporto.

Per i veterani, che siano principianti negli sport di forza o un atleta più esperto, ci sono diverse organizzazioni ben consolidate che possono aiutarli a prendere piede nella comunità e costruire un programma progettato per i loro bisogni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *